L’organizzazione di un matrimonio richiede attenzione per ogni piccolo dettaglio, in modo da rendere tutto perfetto. Per far sì che tutto vada per il meglio, è necessario che nell’aria ci sia armonia, sia da parte degli sposi che vogliono avere tutto sotto controllo, sia da parte degli ospiti che non gradiscono brutte compagnie. Molto dipende dall’abilità di chi organizza la cerimonia, ma un aspetto da non sottovalutare è l’organizzazione dei tavoli durante il vostro matrimonio.

A meno che non abbiate optato per un buffet in piedi, bisogna decidere come disporre i tavoli e le sedie e come abbinare gli ospiti che parteciperanno all’evento. Una disposizione sbagliata potrebbe rendere il vostro matrimonio un momento spiacevole per alcuni, creando un clima ostile a tavola. Ecco quindi i nostri consigli per creare un’atmosfera di pace con la perfetta organizzazione dei tavoli.

Organizzare i tavoli per un matrimonio: cominciate dal tavolo degli sposi

Se proprio non sapete come muovermi per curare questo aspetto, potete affidarvi al proprietario della location che ha sicuramente molta esperienza. Per comodità comunque iniziate dalla disposizione del tavolo per gli ospiti, un’ipotesi da cui non si può prescindere a meno che non si tratti di un’unica tavolata. Questa opzione è da valutare nel momento in cui avete a disposizione una sala piccola con molti invitati. Una cerimonia molto intima potrebbe contemplare una grande tavolata a ferro di cavallo con il tavolo degli sposi al centro. Inoltre, gli invitati si sentiranno più coinvolti nella cerimonia se sono vicini tra loro e sapranno cosa sta accadendo durante la festa. Da non sottovalutare è il fattore psicologico, in quanto potranno sentirsi parte del tutto.

Per nozze dai 40/50 invitati in su, la migliore opzione è quella dei tavoli separati da 8/10 persone.

organizzare-tavoli-per-il-matrimonio

Per organizzare i tavoli in questo caso, tenete conto della posizione del tavolo degli sposi. Durante la vostra cerimonia sarete seduti da soli. Da qui cominciate a disporre i tavoli dei vostri genitori: quelli di lei saranno accanto al posto della sposa, quelli di lui accanto al posto dello sposo. In caso decidiate di non stare seduti da soli al tavolo, opzione anch’essa contemplata, tenete conto che sarete molto occupati a girare tra i tavoli degli invitati. Siete sicuri di voler lasciare i vostri ospiti da soli?

Una volta prese queste decisioni, potete passare ai tavoli dei vostri ospiti. Il tableau de mariage sarà la mappa che i vostri invitati potranno utilizzare per trovare il loro posto nella sala, sperando che non vi trovino brutte sorprese. Le opzioni tra cui scegliere sono due e il tendere per l’una o l’altra starà soltanto a voi ella tipologia di matrimonio che più desiderate avere. Potete scegliere di mettere insieme persone che non si conoscono per incoraggiare le nuove conoscenze ed evitare di formare i soliti gruppetti che non si alzeranno mai dal tavolo per partecipare alla vostra festa. Alcune coppie, infatti, optano proprio per il mescolare i propri invitati, ma state attenti! In questo caso, equilibrate bene le postazioni in base alle personalità dei vostri parenti e dei vostri amici per evitare che stiano tutto il tempo in silenzio se sono troppo timidi, o che vadano in escandescenza per il forte carattere.

L’altra opzione riguarda invece l’organizzazione dei tavoli per il matrimonio abbinando tra loro persone che già si conoscono, che sapete avere legami e soprattutto che siete sicuri andranno d’accordo. L’ideale è formare dei tavoli con uomini e donne misti, coppie e single, in modo che possano godersi il banchetto tra una battuta e l’altra e che possano divertirsi insieme a voi. Vedere dei tavoli interamente al femminile o interamente al maschile può creare davvero una brutta atmosfera.

Infine, non dimenticate il tavolo per i bambini, croce e delizia durante una cerimonia nuziale. Se da un lato è bellissimo vederli correre e giocare, dall’altra potrebbe risultare davvero fastidioso per gli ospiti averli tra i piedi e dover stare attenti ad ogni singolo passo che muovono. Il nostro consiglio è quello di abbinare dei tavoli con famiglie che hanno bambini o ragazzi tra di loro, in modo da non creare imbarazzo con ospiti che sono adulti e che magari non hanno una particolare predilezione per la compagnia infantile.

Ancora è consigliabile ipotizzare dei tavoli a parte, in cui i bambini potranno stare tutti insieme e giocare con la presenza di un adulto, come qualche animatore, che si curerà di loro durante la giornata e permetterà ai genitori di godersi la vostra cerimonia a pieno, in compagnia degli altri parenti.