Grande-GatsbyGatsby era un giovane contadino fuggito dalla sua famiglia per trasformarsi e costruirsi una nuova vita con una nuova identità. Trasferendosi a Louisville per un addestramento militare si innamora di Daisy, una donna affascinante e ricca. I due iniziano la loro vita insieme e quando Gatsby parte per la guerra si giurano amore eterno. Mentre lui è in Europa viene a sapere che la sua Daisy ha sposato un famoso giocatore di polo di Chicago. Questa storia è ambientata nell’America degli anni ’20, ma questo non vuol dire che oggi non si possano rivivere le stesse emozioni.

Tommaso, un giovane diciottenne che ha sempre desiderato poter diventare qualcun altro, entrando a Villa Fortuna è diventato il Grande Gatsby.

Grande-Gatsby-AllestimentiLa musica del DJ ci ha fatto rivivere i passi tipici di quell’epoca e gli abiti frivoli hanno creato un’atmosfera elitaria. Tutti si divertivano all’interno del raffinato e prestigioso salotto di Villa Fortuna, tra un party in piscina e un moderno photobooth. Fasce tra i capelli, giradischi, piume, tutto ciò che rappresentava gli anni venti era arrivato lì, nella struttura in cui una volta entrati si viene catapultati in un mondo che altrove non esiste.

Anche i dettagli si sono tinti dei colori dell’epoca, l’oro e il nero, dalla torta al buffet, le atmosfere che Tommaso voleva rivivere erano tutte lì.

C’era in Gatsby qualcosa di splendido, una sensibilità acuita alle promesse della vita“, tutti guardavano il protagonista della festa e osservavano il via vai della gente durante il party da cui proveniva una splendida musica. Quello che si svolgeva all’interno di quel giardino era un mistero per tutti, esattamente come le celebri feste di Gatsby.

Tutti i protagonisti del grande romanzo e del meraviglioso film erano lì per Tommaso e per i suoi ospiti che mai come quella sera hanno potuto vivere in un mondo straordinario per fuggire dalla vita quotidiana, esattamente come gli ospiti delle feste di Gatsby.

Nulla è stato lasciato al caso, tutti ricordano quella festa con nostalgia, come se fosse avvenuta il giorno precedente. Uscendo da Villa Fortuna tutti gli invitati avevano gli occhi pieni di gioia e pieni di quella voglia di vivere ancora quei momenti indimenticabili.

Tommaso, uscendo da Villa Fortuna, ha dato un ultimo sguardo a quanto era stato creato in suo onore, un giardino che si era trasformato in una antica villa americana soltanto per lui e dove ha vissuto le emozioni che porterà dentro per tutto il resto della sua vita.

Così continuiamo a remare, barche contro corrente, risospinto senza posa nel passato.